cosa mangiare prima di nuotare

Cosa mangiare prima di nuotare e di andare in piscina

Se è risaputo che alimentarsi correttamente è fondamentale quando si pratica sport, tanto più vero nel caso del nuoto, attività a forte componente aerobica, che prevede un’immersione completa del corpo in acqua, con tutte le conseguenze del caso. Ma cosa è meglio mangiare prima di nuotare e quanto tempo prima? Assumere una quantità eccessiva di cibo prima di entrare in piscina potrebbe creare problemi di digestione, ma anche mangiare troppo poco può al contrario rivelarsi controproducente. Bisogna insomma trovare il giusto equilibrio tra bisogno calorico e sensazione di sazietà, cercando sempre di nutrirsi in modo sano e variegato.

Cosa mangiare prima della piscina

 

Come abbiamo visto anche nel caso della corsa (link all’articolo), non è mai consigliabile praticare sport a stomaco vuoto. Parlando della piscina, in particolare, bisogna tenere conto del tempo che intercorre tra il pasto e l’inizio dell’allenamento per decidere cosa mangiare prima di nuotare. Se il tempo a disposizione è superiore alle due ore e mezza si potrà effettuare un pasto completo, se invece si ha in programma di tuffarsi dopo un’ora, meglio optare per uno spuntino più leggero ma comunque sostanzioso.

Cosa mangiare prima di nuotare al mattino

 

Se siete soliti allenarvi al mattino, magari prima di recarvi al lavoro, per prima cosa evitate di saltare la colazione. Ricordate che è importante non solo cosa mangiare prima di nuotare al mattino, ma anche quanto: non occorre infatti abbuffarsi, ma assumere la giusta quantità di cibo sia prima che dopo l’allenamento. Prima di tuffarvi potete mangiare ad esempio qualche fetta biscottata con miele o marmellata, una tazza di latte accompagnata da un caffè o da una piccola porzione di cereali o, se avete già appetito appena svegli, un toast abbinato a un estratto di arancia, bionda o rossa.

estratto di arancia bionda

 

Gli estratti di Insal’Arte vengono realizzati con frutta e verdura di prima scelta attraverso la spremitura a freddo e l’HPP Process. Scopri gli estratti di frutta e verdura e scegli il tuo preferito!

Cosa mangiare prima di nuotare in pausa pranzo, nel pomeriggio o la sera

 

Per questioni organizzative, in molti scelgono di allenarsi in pausa pranzo o nel tardo pomeriggio, terminato il turno di lavoro. Nel primo caso si sarà costretti a saltare il pranzo vero e proprio, ricorrendo però a uno spuntino – un toast, uno yogurt o della frutta – oppure a un pranzo leggerissimo, da consumare con il giusto anticipo, costituito da un’insalatona in versione super light: l’insalata Dolce, con indivia riccia, radicchio rosso e rucola condita con aceto balsamico di Modena I.G.P. con mirtilli rossi e miele, oppure un’insalatona Ricca a base di indivia scarola, rucola, formaggio Grana Padano D.O.P, noci e pomodoro ciliegino.

insalata pronta ricca

 

Per gli amanti delle insalate pronte ricche di ingredienti, Insal’Arte ha dedicato una linea ricca di gustosi prodotti, ideali come contorno o come secondo piatto.

Se invece ci si allena prima di cena, e di conseguenza sarà passato molto tempo dal pranzo, anche in questo caso è bene non dimenticarsi di fare uno spuntino almeno un’ora prima di tuffarsi in piscina, magari scegliendo un estratto di frutta. Ad esempio mela, finocchio, ananas e sedano; mela e mirtillo; avocado, pera, mela e spinacio. Un pieno di gusto, energia e idratazione.

Cosa mangiare dopo il nuoto

 

Finito l’allenamento è arrivato il momento di reintegrare calorie e liquidi persi durante lo sforzo. Qualche idea su cosa mangiare di sano e sfizioso dopo il nuoto per non vanificare gli sforzi effettuati ma allo stesso tempo premiarsi per i risultati ottenuti? Una bella zuppa toscana con kale e fagioli, una vellutata con pomodoro e ricotta di bufala o un riso integrale Venere nero con peperoni, carote, melanzane e zucchine. Per gli amanti delle zuppe e delle vellutate, Insal’Arte ha dedicato una linea ricca di gustosi prodotti, ed inoltre per chi desidera un piatto pronto e completo può sbizzarrirsi con i piatti a base di riso, farro e cous cous della linea “il buon piatto”.

Naturalmente ogni pasto va sempre accompagnato da abbondanti verdure, crude o cotte: largo quindi a insalate di ogni tipo – lattughino, riccia, scarola, iceberg, solo per citarne alcune –, erbette, verze, Radicchio Rosso di Treviso e chi più ne ha più ne metta. Un filo d’olio d’oliva e via, pronti a tuffarsi in piscina per il prossimo allenamento.

Scopri tutti i prodotti Insal’Arte, dalle insalate già lavate, alle insalatone per pausa pranzo, fino ai piatti pronti a base di riso, farro e cous cous. un’ampia scelta di prodotti per gustare un piatto delizioso!

Torna a Pausa Pranzo