consigli per merende e spuntini light

Alcuni consigli per merende e spuntini sani e light

Il mercato offre una vastissima gamma di stuzzicanti spuntini, sia dolci che salati, che in molte circostanze ci possono apparire irresistibili. Spesso però questi snack hanno un apporto calorico decisamente elevato; inoltre la loro capacità di saziarci è limitata, e questo ne favorisce il consumo incontrollato, con tutte le conseguenze che questo comporta sul piano dietetico. Purtroppo, moderare la golosità solitamente rimane nell’ambito dei propositi tanto validi quanto difficili da mettere in pratica; è dunque più consigliabile modificare gradualmente le proprie abitudini, ripiegando su scelte altrettanto gratificanti ma più genuine e nutrienti.

In realtà, la frequenza degli spuntini dovrebbe essere direttamente proporzionale al fabbisogno calorico giornaliero, un fattore di carattere strettamente individuale che cambia anche in base al tipo di attività che si svolge: se per una persona che svolge un lavoro sedentario può essere sufficiente un piccolo snack, uno sportivo avrà invece la necessità di spuntini e merende più energetici e sostanziosi.
Del resto, piuttosto che sopportare la fame e diventare inquieti e nervosi, è molto meglio interromperla adottando abitudini sane per uno spuntino gustoso e appagante durante le piccole pause che ognuno di noi si concede durante la giornata.

In merito agli spuntini, esistono tante abitudini per quante sono le persone. C’è chi preferisce una colazione leggera per poi consumare uno snack a metà mattina; chi invece fa una colazione abbondante e riesce ad attendere senza problemi che arrivi l’ora del pranzo; chi invece, malgrado i pasti siano regolari, non resiste alla tentazione di interrompere più volte il digiuno, fosse anche solo con qualche biscotto o un caffè.

 

Provate a spezzare la fame assecondando la natura!

 

Se trascorrono troppe ore tra un pasto all’altro, qualche piccolo attacco di fame è inevitabile. Anche per questo motivo è soprattutto al pomeriggio che avvertiamo con maggiore intensità il bisogno di mandare giù qualcosa, perché tra il pranzo e la cena intercorrono svariate ore.
Per spuntini sani e per le merende pomeridiane, l’ideale sarebbe consumare frutta e ortaggi, alimenti ricchi di acqua e poco calorici, che possiamo tranquillamente consumare in qualunque momento della giornata per spezzare la fame e ripartire con più carica. Una mela, un’arancia o altri frutti di stagione rappresentano lo spuntino ideale in ogni occasione.
Gli estratti di frutta e verdura Insal’Arte rappresentano da questo punto di vista la soluzione ideale, il modo migliore per fornire al nostro corpo gli elementi nutrizionali di cui necessitano, con l’ulteriore vantaggio di un’elevata digeribilità e di una veloce assimilazione.

estratti di frutta e verdura

(Estratti di frutta e verdura della linea Insal’Arte)

Una gamma di estratti varia e completa.

 

Insal’Arte propone i propri estratti in due diversi formati: il 250 ml, pratico da portare con sé per una pausa tonificante durante il lavoro, lo sport e il tempo libero, e il 500 ml, per chi preferisce avere a disposizione una quantità di prodotto sufficiente sia per la colazione che per altri momenti della giornata, magari condividendolo con la famiglia.
Colorati e invitanti, gli estratti di frutta e verdura Insal’Arte sono suddivisi in quattro categorie: “Green”, nei gusti avocado e cavolo kale con kiwi; “Smile” la gamma più ampia che spazia dall’estratto di limone fino al finocchio e all’estratto di mango, la linea “Love” con estratti tipo mirtillo e fragola e la linea “100% monogusto”, che spaziano dalla pera all’arancia rossa di Sicilia I.G.P.

estratto di sola pera

      (Estratto di 100% pera)

Ideali per i vostri spuntini, sia mattinieri che pomeridiani, possono essere accompagnati da qualche biscotto o da due fette biscottate per una pausa rigenerante, fresca e nutriente al punto giusto.
Tutti gli estratti di frutta e verdura Insal’Arte sono ricavati da frutta e verdura di primissima scelta, fresca e al giusto grado di maturazione. L’estrazione a freddo preserva intatte le proprietà organolettiche e i preziosi principi nutritivi, e il processo di pastorizzazione adottato, l’HPP Process, agisce in assenza di sbalzi e alterazioni termiche: il prodotto si mantiene microbiologicamente stabile senza aggiunta di acqua, zucchero, coloranti e conservanti. Direttamente dalla natura al banco frigo.

Torna a Pausa Pranzo